Max Holder GmbH > Azienda > Storia dell'azienda

Storia dell'azienda - dal 1888

130 anni - Holder festeggia il suo anniversario

„Chiunque fa sempre quello che già sa, rimarrà ciò che già è.“ (Henry Ford)

Vi invitiamo a partecipare nel nostro 130° anno aziendale ─ un anno con dei fuochi d'artificio di innovazioni. Aspettate con ansia i nuovi modelli, moltissimi eventi, tante azioni e la nostra nuova sede aziendale di Kirchentellinsfurt insieme a noi.

 

 

1888

Il 16 settembre 1888 i fratelli C. Friedrich e Martin Holder fondano un'officina meccanica e fabbrica di magneti a Urach. Ben presto Martin Holder esce dall'impresa e fonda un'officina in proprio.

 

 

 

1897

Viene presentato il primo spruzzatore trainato automatico, che sarà conosciuto in tutto il mondo come "spruzzatore Holder". Questo pluripremiato e innovativo esemplare tecnico è oggi in mostra presso il Museo della tecnica di Monaco di Baviera. I macchinari odierni si differenziano solo per la scelta dei materiali e il design.

 

1902

Un canale laterale dell'Erms e l'energia derivante dallo sfruttamento della forza dell'acqua consentono all'azienda di insediarsi a Metzingen. Vengono acquistati, riconvertiti e ampliati gli edifici e l'area della ditta Braun.

 

 

 

1912

L'azienda è una delle prime nella valle dell'Erms con oltre 100 collaboratori e adempie ai suoi obblighi sociali in modo familiare. Relazioni commerciali con vari paesi del mondo fanno sì che un terzo della produzione di Metzingen sia destinato all'esportazione.

 

1930

C. F. Holder e suo figlio Max presentano il primo trattore monoasse universale. Questa invenzione rivoluzionaria è già dotata di una serie di vantaggi tecnici: dettagli quali freni indipendenti sulle ruote, barre regolabili in altezza e lateralmente, cinghia dentata e presa di forza sono soluzioni all'avanguardia che consentono svariate possibilità di impiego per l'intera gamma di attrezzi per la lavorazione del terreno, inclusi una scavapatate e un rimorchio per il trasporto. Per le sue caratteristiche innovative questa macchina pionieristica ha ricevuto il premio DLG e anch'essa è oggi in mostra presso il Museo della tecnica di Monaco.

1950

Il primo motore diesel di piccole dimensioni manda in visibilio gli esperti internazionali del settore. Il "diesel Holder" è compatto, leggero, affidabile, potente e richiede poca manutenzione. è dunque ideale per l'utilizzo nei trattori monoasse. Ben presto viene avviata la produzione in serie. Il rapido processo di motorizzazione dell'epoca consente a Holder di cedere il brevetto alla ditta Fichtel & Sachs. L'invenzione di Holder diviene nota a livello internazionale con il nome generico di "Sachs Diesel" e viene prodotta in un alto numero di pezzi. Ancora oggi è un classico esempio di innovazione ingegneristica ed è esposta presso il Museo della tecnica di Monaco di Baviera.

 

1953

Il primo trattore a quattro ruote lascia la fabbrica di Metzingen. I modelli B 10 e B 12 ottengono un grande successo grazie alla loro affidabilità, alle numerose possibilità di impiego e alla varietà di attrezzi abbinabili. Per la gioia di molti fan alcuni di questi trattori della prima ora sono utilizzati ancora oggi in colture speciali (viti/frutticoltura). Alcuni di questi trattori hanno ancora il motore diesel originale Holder e sono molto ricercati dai collezionisti.

1954

Viene presentato il primo trattore a trazione integrale permanente, sterzo articolato e quattro ruote di pari dimensioni. Sviluppata originariamente per la viticoltura, questa straordinaria invenzione viene utilizzata ben presto in altri ambiti. Ed è proprio sui terreni più difficili che il rimorchio si dimostra estremamente vantaggioso: dispiega un'enorme forza grazie alla trazione integrale permanente e ha uno stretto raggio di sterzata grazie allo sterzo articolato.

 

1957

I turbulator introducono l'epoca dell'agricoltura ecologica. Il ventilatore assiale consente un trattamento mirato, il maggiore deposito di concime anche sulle parti delle piante meno accessibili riduce notevolmente l'utilizzo dei pesticidi.

 

 

1967

Viene introdotto il sistema di revisione volontario delle macchine per il trattamento delle colture. Holder sviluppa gli strumenti di diagnosi necessari per le officine. Oggi tutte le macchine per il trattamento delle colture vengono revisionate ogni tre anni.

 

1978

"Dositron" è il primo sistema di dosaggio elettronico tedesco. Il dosaggio gestito da un processore consente di raggiungere livelli di precisione che in precedenza potevano solo essere sognati. La ricerca di base ha consentito di raggiungere il livello odierno di raccolta mirata dei dati fino allo scambio dati con il PC mediante scheda chip e controllo GPS.

 

1983

Nel settore del trattamento delle colture viene introdotta la tecnica a corrente trasversale. Alla base di queste macchine irroratrici vi è un flusso d'aria laminare generato da due rotori a tamburo. Il flusso d'aria funziona in modo esattamente simmetrico e senza gocciolamento dall'alto. Secondo le valutazioni di istituti indipendenti l'irrigazione a corrente trasversale è ancora oggi lo standard del settore.

1995

Viene presentata al pubblico la serie MultiPark alla fiera comunale di Colonia. La rivoluzionaria progettazione di una famiglia completa di veicoli comunali con cinque modelli base diversi negli anni successivi si rivela una delle idee di maggior successo di Holder.

 

 

 

2003

Il C 4.74 viene presentato al DemoPark di Fulda e vince la medaglia d'oro per l'innovazione.

 

 

 

 

 

2008

Con i tre nuovi soci, provenienti dallo stesso Land, il Baden-Württemberg, Holder recupera le energie.

 

 

 

Giugno 2010
A giugno 2010 la Max Holder GmbH inaugura il nuovo centro clienti Holder a Metzingen. Il centro clienti che si estende su una superficie di 900 m² non è solo un'area adibita alla presentazione, ma rappresenta anche un punto di incontro tra interessati Holder, cliente, fornitori e collaboratori. La nuova offerta viene completata da un percorso dimostrativo direttamente vicino all'edificio, con lo scopo di testare i veicoli su diversi tipi di terreni.

 

Settembre 2010
Nel 2010 alla GaLaBau di Norimberga Holder presenta una nuova generazione di portattrezzi multifunzione, successori della serie MultiPark che aveva riscosso grande successo. I modelli C 250 e C 270 sono due macchine da lavoro multifunzione con una sola seduta, dotati del consolidato sistema Holder con numerosi progressi e novità.

 

 

 

 

 

2013
In occasione dell'anniversario di 125 anni della fondazione dell'azienda, Holder ha invitato a Metzingen i partner commerciali e di vendita, ma anche dipendenti, fan e amici del marchio Holder. E i visitatori sono arrivati in massa. Le celebrazioni dell'anniversario hanno avuto luogo dal 19 al 21 settembre 2013 presso l'area della fabbrica Holder a Metzingen.   

>> Altre informazioni ed illustrazioni

 

 

Aprile 2015

Alla trazione Holder PowerDrive viene assegnato il premio dell'industria tedesca come vincitrice della categoria "Tecnologie di trasmissione e fluidodinamica". Questo premio dell'industria, rinomato e noto al di fuori dei circoli di settore, si concentra sui grandi protagonisti, ma soprattutto sulle piccole e medie imprese e quelle a gestione familiare. Una giuria indipendente ed altamente qualificata, formata da numerosi professori, esperti di settore, giornalisti specializzati e scienziati valuta le candidature nelle 14 categorie in base ai vantaggi economici, sociali, tecnologici ed ecologici.

Luglio 2015

Holder integra la sua gamma di veicoli con il veicolo comunale compatto e ad alte prestazioni Holder MUVO. Grazie a MUVO, Holder punta su un sistema prestigioso a livello qualitativo che ha dato prova della sua produttività nelle applicazioni comunali a quattro stagioni. MUVO abbina una vera e propria multifunzionalità, dimensioni compatte, un diametro di sterzata ridotto, elevato comfort d'esercizio e di gestione a soluzioni tecniche mature. È possibile utilizzarlo per operazioni di trasporto speciali sia nella gestione del verde, nella nettezza urbana e nel servizio invernale sia grazie al suo elevato carico utile di 2,8 tonnellate.

 

2018 - 130 anni di Holder

Cari amici, il tempo passa: è dall'anno 1888 che il marchio Holder è sinonimo di tecnica e innovazioni all'insegna dell'avanguardia – anzitutto nel frutteto, poi nell'orto ed oggi nei comuni in tutto il mondo. Nei scorsi 130 anni non abbiamo reinventato la ruota – ma molto di quello che ci sta intorno. In questo modo già alla fine degli anni 60 come uno dei primi produttori abbiamo iniziato di fabbricare veicoli speciali per impieghi comunali. Il nostro vantaggio di esperienza può essere riconosciuto in ogni modello Holder – e ciò è un aspetto importante del fascino che caratterizza il nostro marchio tradizionale. Festeggiamo il nostro anniversario con nuovissimi modelli di veicoli e moltissimi eventi, anche presso la nostra nuova sede aziendale di Kirchentellinsfurt – non vediamo l'ora di festeggiare insieme a voi!